TEMPO DI QUICK


Valori ematici normali:
12 - 15 secondi
I.N.R.: 0,85 - 1,40

 Questo test è anche conosciuto come PT (Prothrombin Time) perchè serve a determinare la quantità di alcuni elementi indispensabili per la coagulazione del sangue tra cui la protrombina.

Perchè si esegue l'analisi?
 Un prolungamento del tempo di Quick può essere causato da carenza di protrombina, fattori VII e X della coagulazione o di fibrinogeno. La presenza di inibitori della coagulazione può anche essere alla base del prolungamento del tempo di Quick.

Come si effettua il dosaggio?
 Il test si effettua rendendo incoagulabile il plasma con ossalato che sottrae ioni Ca2+ed aggiungendo in parti uguali tromboplastina e cloruro di calcio. In queste condizioni la coagulazione ematica dipende dal contenuto plasmatico di protrombina e si aggira, in condizioni normali, tra i 12 - 15 secondi. Il risultato può anche essere espresso come percentuale di attività o tramite il parametro INR (International Normalized Ratio) che si basa su una misura standardizzata dell'attività espressa dalla tromboplastina tessutale.



Homepage
 


© 2001 Marco Olivieri