ACIDO FOLICO


Valori ematici normali: 6 - 20 mg / l

 L'acido folico (vitamina B9) svolge un ruolo importante nella sintesi degli acidi nucleici (DNA), nella formazione dei globuli rossi e della mielina, la sostanza che avvolge e protegge le fibre nervose.
La sua forma biologicamente attiva è l'acido 5,6,7,8-tetraidrofolico (FH4) come coenzima in molte reazioni biochimiche cellulari. L'acido folico non viene sintetizzato dall’organismo e deve quindi essere assunto con la dieta (oltre ad essere prodotto dalla flora batterica intestinale). Nell'uomo il suo fabbisogno quotidiano in condizioni normali è di circa 0,2 mg ed è presente nel fegato, nella carne, nel lievito di birra e in molti alimenti vegetali (legumi, spinaci, carciofi, agrumi). Essendo una vitamina termolabile, la cottura degli alimenti ne riduce notevolmente il contenuto (circa 80%).
A scopo terapeutico la vitamina B9 è utilizzata nel trattamento dell'anemia megaloblastica ed altre forme di anemia. Essa è inoltre in grado di ridurre i livelli ematici di omocisteina, un aminoacido la cui elevata concentrazione è associata a un maggior rischio cardiovascolare. L'assunzione eccessiva di folati può mascherare i sintomi dell'anemia perniciosa da carenza di vitamina B12, evento che può comparire soprattutto negli anziani e nei vegetariani.


formula chimica della vitamina B9
formula di struttura dell'acido folico


Perchè si esegue l'analisi?
 La sintomatologia da carenza di acido folico si manifesta attraverso un'anemia macrocitica talvolta accompagnata da leucopenia e trombocitopenia, alterazioni della cute e delle mucose e disturbi gastrointestinali (malassorbimento e diarrea).
La carenza di questa vitamina nel sangue materno prima del concepimento e durante le prime settimane di gravidanza aumenta inoltre le probabilità di avere un figlio affetto da spina bifida, un difetto di chiusura del tubo neurale. In genere, per prevenire il rischio di questa patologia congenita, viene consigliata l'integrazione dietetica di questa sostanza.


Come si effettua il dosaggio?
 Il dosaggio del tetraidrofolato viene generalmente eseguito mediante metodica in chemiluminescenza.



Homepage
 


© 2001 Marco Olivieri