VITAMINA B12


Valori ematici normali: 200 - 900 pg / ml

 La vitamina B12 anche nota come "cobalamina" per la presenza di un atomo di cobalto nella sua struttura molecolare. Essa idrosolubile e svolge una funzione importante nella divisione cellulare e nella sintesi proteica; viene sintetizzata naturalmente solo da alcune specie di batteri (tra cui i commensali dell'intestino tenue umano) e da alcune alghe. Gli alimenti di origine vegetale non contengono questa vitamina che deve comunque essere assunta con la dieta (la dose raccomandata giornaliera - RDA - di 2 mg in condizioni normali). Una dieta equilibrata in grado di mantenere i normali livelli plasmatici di vitamina B12 ma il suo assorbimento intestinale in rapporto alla presenza di una glicoproteina prodotta dalle cellule parietali dello stomaco: il fattore intinseco.


formula chimica della vitamina B12
formula di struttura della cianocobalamina


Perch si esegue l'analisi?
 La carenza di vitamina B12 causa un'alterazione della sinesi del (DNA) per interferenza sul metabolismo dei folati. Stati carenziali si verificano in genere a seguito di diete non corrette o patologie gastriche (soggetti gastrolesi e gastroresecati) in cui vengono danneggiate le cellule parietali dello stomaco non pi capaci di produrre il fattore intrinseco. A rischio di stati carenziali sono anche coloro che seguono diete strettamente vegetariane per cui si consiglia di utilizzare opportuni integratori.
Lo stato carenziale di vitamina B12 provoca la comparsa di anemia perniciosa, malattia caratterizzata da anemia megaloblastica e disturbi del sistema nervoso. importante, in questi casi, valutarne la concentrazione insieme all'acido folico in quanto anche la carenza di folati provoca un quadro di anemia megaloblastica senza, per, interessamento neurologico.

Come si effettua il dosaggio?
 Il dosaggio ematico pu essere immunometrico mediante RIA (Radio Immuno Assay). Inoltre, per meglio comprendere le cause di deficit della vitamina B12, viene spesso effettuato il test di Schilling. Quest'ultimo si basa sulla somministrazione orale e/o parenterale di vitamina marcata con cobalto radioattivo e successiva analisi delle urine per valutarne l'escrezione.



Homepage
 


© 2001 Marco Olivieri